I VALORI

Handmade Passion

Doria 1905 è una linea di cappelli frutto di tradizione, artigianalità e qualità, un marchio italiano che affonda le sue radici nella tradizione sartoriale del fatto a mano.

Un prodotto d’ispirazione classica e senza tempo, che interpreta un nuovo modo di essere contemporanei.

Coppole, trilby, cloche, berretti, caps, fedora, espressioni di uno stile naturale, raffinato, di un’eleganza moderna e accessibile.

Massima cura e attenzione vengono riservate alla scelta dei materiali, alla rifinitura dei dettagli e al rispetto per la storia e l’esperienza del made in Italy, mantenendo inalterate lavorazioni tramandate di generazione in generazione seppur innovate da una tecnica avanzata.

Doria1905 propone un restyling del cappello classico realizzato con humour e rigore, ispirato da una creatività raffinata e lineare.

LA PRODUZIONE

I passaggi necessari alla realizzazione di un cappello DORIA1905 sono circa 20 e si possono riassumere in fasi.

A seconda della tipologia di prodotto, si eseguono differenti fasi di lavorazione. Quello che segue è uno schema esemplificativo delle fasi per ogni tipologia.

TESSUTO:

1.TAGLIO: le pezze di tessuto vengono attentamente controllate, sfumate al vapore, adesivate e poi posizionate sul piano di taglio, dove vengono posizionate a loro volta le dime dei modelli.

Il taglio di ogni cappello e berretto viene effettuato in sbieco, come da tradizione, in modo che il capo abbia una vestibilità perfetta e morbida.

Il Taglio dei tessuti a quadri viene effettuato in maniera particolare per far si che tutti i quadri convergano sempre tra loro in maniera precisa per formare motivi e stele ad incrocio.

La pelle, la pelliccia ed il cuoio vengono invece tagliati ad uno ad uno.

2.CUCITURA: i componenti vengono assemblati in diversi passaggi, intervallati da molteplici fasi di stiro

3.STIRO INTERMEDIO: prima dell’applicazione delle guarnizioni interne

4.GUARNIZIONE: applicazione di tutte le guarnizioni esterne, cinta, accessori, applicazioni particolari

5.STIRO DI ULTIMA: stiro su forme in legno o alluminio per conferire al copricapo la forma finale e perfezionare tutte le cuciture.

6.ASCIUGATURA: fase che si protrae per alcune ore su mensole con base a micro-rete di metallo, per far sì che il vapore che ha intriso i tessuti evapori del tutto e il cappello mantenga perfettamente forma e taglia.

7.IMBALLO: ogni prodotto viene imballato con cura, riempito di adeguate imbottiture in carta velina che ne preservano la forma. Solo al momento della partenza dai laboratori viene protetto con una capsula di plastica e, nel caso dei cappelli, con una fascetta in gommapiuma che protegge la cinta.

FELTRO e PAGLIA:

1.SFUMATURA: le cappelline e i coni di feltro o paglia vengono sottoposti ad una prima fase di ammorbidimento manuale, effettuata con una macchina detta “sfumosa” che tramite getto di vapore ammorbidisce il materiale rendendolo malleabile, idoneo alla successiva lavorazione.

2.PRIMA FORMATURA: viene conferita una prima forma generica alle cappelline, in modo da avere altezza e circonferenza giuste per la testa e ottenere la larghezza dell’ala.

La Prima formatura può essere effettuata in due differenti modi, a seconda del tipo di prodotto che si desidera ottenere.

Per i prodotti di modisteria la Prima Formatura viene effettuata su forme in legno a mano e, nel caso dei Cappelli, si utilizza un cordino di canapa per portare la cappellina a ridurre la sua circonferenza all’altezza del giro-testa. Questa procedura, ottenuta con l’ausilio del vapore, viene detta tradizionalmente “Strangolatura”.

Per i prodotti tradizionali, la Prima Formatura viene effettuata su forme in metallo in apposite macchine a pressa, tramite riscaldamento del materiale.

3.RIFILATURA: le ali delle cappelline vengono rifilate con precisione per ottenere larghezza dell’ala desiderata

4.GUARNIZIONE: applicazione di tutte le guarnizioni esterne, cinta, accessori, applicazioni particolari

5.APPRETTATURA: nel caso delle Paglie, si procede all’apprettatura tramite sostanze naturali e atossiche, che vengono applicate al cappello a immersione o a spruzzo, qualora sia necessario rendere più sostenute solo alcune parti ben definite del modello.

La cappelleria tradizionale non appretta invece il feltro, per fare in modo che se ne apprezzi tutta la morbidezza. In casi particolari, ad esempio per cappelli di modisteria, acconciature o prodotti molto particolari, vengono applicati appretti solo in parti strategiche del prodotto.

6.GUARNIZIONE INTERNA: applicazione di tutte le guarnizioni interne, quali marocchino e eventuali fodere o etichette.

7.SECONDA STIRATURA: a questo punto il cappello è pronto a ricevere la sua forma definitiva con la seconda stiratura che viene effettuata come descritto sopra, nei due diversi metodi a secondo della tipologia di prodotto.

8.GUARNIZIONE ESTERNA: applicazione di tutte le guarnizioni esterne, cinta, accessori, applicazioni particolari

9.SFUMATURA FINALE (Solo Feltro): il cappello/berretto viene sfumato ancora una volta alla “Sfumosa”, per perfezionare il risultato finale e togliere i segni del cordino o delle presse.

10. ASCIUGATURA: fase che si protrae per alcune ore su mensole con base a micro-rete di metallo, per far sì che il vapore che ha intriso i tessuti evapori del tutto e il cappello mantenga perfettamente forma e taglia.

11. IMBALLO: ogni prodotto viene imballato con cura, riempito di adeguate imbottiture in carta velina che ne preservano la forma. Solo al momento della partenza dai laboratori viene protetto con una capsula di plastica e, nel caso dei cappelli, con una fascetta in gommapiuma che protegge la cinta.

SFOGLIA LA GALLERIA

Il marchio DORIA nasce a Maglie (Lecce) nel 1905 da un piccolo laboratorio sartoriale nel centro cittadino, specializzato nella produzione di berretti e abbigliamento...